Istituto Comprensivo Statalelogo02

"Luigi Fantappiè" - Viterbo

Scuole dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado

"Incontro le professioni"

L’Istituto Comprensivo “Luigi Fantappié” di Viterbo nell’ambito delle iniziative per l’orientamento propone il progetto “INCONTRO LE PROFESSIONI” il cui obiettivo è quello di affiancare e supportare gli studenti della classe terza nella loro scelta per la scuola secondaria di secondo grado, all’interno di un percorso strutturato di “azioni” per l’orientamento.
In questo momento storico in cui una pandemia mondiale ha invaso la vita di tutti noi ci è sembrato importante non perdere di vista la prospettiva del futuro, fatto di scelte più o meno consapevoli, a cui si deve dedicare il giusto tempo.
I ragazzi che si apprestano a scegliere la scuola superiore sono esposti ai condizionamenti degli adulti poiché sebbene inizino a muoversi in autonomia, cercando di pensare, progettare e poi anche realizzare percorsi e progetti individuali, non sono ancora pronti per farlo in maniera completa.

Il progetto “INCONTRO LE PROFESSIONI” è un momento in cui i ragazzi ascoltano storie di vita di chi prima di loro ma come loro ha fatto scelte che hanno portato su strade a volte previste altre volte no. Tutti i professionisti coinvolti, che hanno dato subito la loro disponibilità con grande entusiasmo e gratuitamente, racconteranno di storie di vita che hanno come comune denominatore una grande passione per ciò che fanno oggi e la loro esperienza porterà i nostri ragazzi a riflettere molto su loro stessi.
Metteranno in evidenza l’importanza delle scelte che vanno sempre accompagnate da impegno, sacrificio, passione e dedizione.

Gli incontri avverranno in modalità on line.

“INCONTRO LE PROFESSIONI”

La scelta riguardo l’iscrizione alla scuola superiore è forse il primo grande passo che ogni adolescente si trova a compiere poiché, per la prima volta, bisogna prendere la prima vera decisione che inciderà in modo significativo sulla propria vita. Questa scelta è frutto di un’attenta ed accurata riflessione su quelli che sono i propri interessi, cercando di immaginare quali potrebbero essere quelli futuri, nonché di un’analisi sulle materie in cui il rendimento è più alto.  Così descritto può sembrare abbastanza semplice; ma, per un teenager come me è come ritrovarsi su una strada, finora rettilinea, che adesso si snoda in tanti altri sentieri.
La mia scuola, l’Istituto Comprensivo “Luigi Fantappiè”, ha organizzato, in modalità telematica a causa del difficile momento storico che stiamo vivendo e che complica ulteriormente la situazione, vari incontri con professionisti del mondo del lavoro.
Ad ogni webinar hanno partecipato circa 40-50 ragazzi, numero da non sottovalutare anche considerando che l’adesione al progetto era del tutto facoltativa e che avrebbe avuto luogo in orario extra-curricolare: si ha, quindi, una chiara percezione della volontà di noi ragazzi di conoscere al meglio ogni ambito lavorativo.
Le testimonianze della dott.ssa Maila Gatti, del dott. Flavio Canciani, della dott.ssa Laura Crescentini, della dott.ssa Cristiana Tupini, della dott.ssa Silvia Bongiorni e del dott. Adriano Pugno, riguardo la loro esperienza sia nell’ ambito scolastico che lavorativo sono state per me spunto di riflessione che mai avrei immaginato.
I professionisti, giovanissimi e realizzati in ogni specifico campo, presentandosi con semplicità e non nascondendo fragilità, dubbi ed incertezze avute alla nostra età, hanno mostrato come hanno affrontato in un passato non remoto le nostre stesse paure, rassicurandoci sul fatto che l’avere delle indecisioni in questo momento è del tutto normale.
Dal mio punto di vista, credo che questo progetto si sia rivelato vincente facendo vedere come nel terzo millennio vi siano così tanti campi di applicazione  e sfaccettature di una stessa disciplina, anche in quelle più tradizionali, un esempio è il caso della dott.ssa Maila Gatti, impegnata nel Programma Medici della fondazione no-profit “Operation Smile Italia”, o il caso della dott.ssa Laura Crescentini, operatrice sociale nel settore detenzione, nonché assistente sociale presso il Ministero di Grazia e Giustizia.
Ancora una volta è stata sottolineata l’importanza della conoscenza delle lingue in qualsiasi carriera si voglia intraprendere, come nel caso del dott. Flavio Canciani, producer di giochi online presso Gameforge- Germany o della dott.ssa Silvia Bongiorni, biologa che, lavorando presso l’Università degli studi della Tuscia, utilizza l’ inglese, ormai universalmente riconosciuto come unico linguaggio comune scientifico; un chiaro esempio, quindi, della necessità di conoscere questa lingua anche non lavorando all’estero. Sicuramente un ruolo cruciale lo ha ricoperto la possibilità di un dialogo tra noi studenti ed i vari professionisti per mezzo di domande e risposte, che hanno permesso di approfondire le nostre curiosità.
Ho trovato questo primo ciclo di incontri molto interessante e motivo di riflessione su quello che effettivamente sarà il mio futuro. Onestamente, non saprei se questo progetto mi abbia aiutato o reso ancora più difficile la scelta!
Sicuramente tra i miei ricordi del ciclo d’incontri quello che rimarrà impresso è sicuramente l’entusiasmo, l’interesse e la passione che questi professionisti, seppur a distanza di anni, continuano a provare ogni giorno nel proprio lavoro. Concluderei con la celebre frase del filosofo cinese Confucio, citata in un incontro dalla dott.ssa Cristiana Tupini:
“Scegli un lavoro che ami e non lavorerai mai un giorno in tutta la tua vita.”

 Alessandro Delle Monache
classe 3^ della scuola secondaria di I grado

 

Ufficio Relazioni Pubblico

Via Vetulonia, 44 01100 - Viterbo (Italia)
Tel.: +39 0761 343161
Fax: +39 0761 227453
mail: vtic82900n@istruzione.it
PEC: vtic82900n@pec.istruzione.it
Codice meccanografico: VTIC82900N
Codice fiscale: 80014890562
Fatturazione elettronica: UF1EZ0

 

ISTITUTO COMPRENSIVO "L. FANTAPPIÉ"

© 2018 Argo Software - Portale realizzato con la piattaforma Argo Web - Template Italia configurato sul tema accessibile EduTheme V.2.0.0